SACRAMENTI

Battesimo
Il sacramento viene celebrato ogni prima e terza domenica del mese durante la Messa delle ore 12,00
E’ necessario prenotarsi con almeno un mese di anticipo per dare al parroco la possibilità di incontrare le famiglie.

Prima Comunione e Confessione
I fanciulli potranno iscriversi al 1° anno di catechismo solo se frequentano la terza elementare e ricevere i Sacramenti della I Confessione e della I Comunione al termine dei due anni di preparazione in quarta elementare, comunque non oltre i 9 anni.
E’ opportuno che i genitori partecipino alla Santa Messa con i figli e facciano un cammino di fede.

Cresima
Il corso di preparazione alla Cresima ha dura 2 anni per gli adolescenti ed 1 anno per gli adulti.

Matrimonio                                                                                                                                                                                                               Coloro che intendono sposarsi in Parrocchia devono prenotarsi dal Parroco.   Saranno attivati corsi per i fidanzati con un percorso specifico per il sacramento del matrimonio e con interventi del parroco,  medici, e  avvocati.

 Penitenza                                                                                                                                                                                                                              Il parroco è sempre a disposizione per le confessioni come per qualsiasi necessità di colloquio personale e di ascolto individuale nel centro di
ascolto ogni martedi e venerdi dalle ore 15,00 alle ore 17,00 (suonare il citofono del cancello di ferro in Via Macedonia).

 Unzione degli Infermi
E’ il Sacramento del conforto dello Spirito che guarisce interiormente chiedendo al Signore di trovare sollievo nell’anima e nel corpo per affrontare serenamente la vita in difficoltà.
Il Sacramento viene amministrato a tutti coloro che ne fanno richiesta al Parroco qualora avessero un’età avanzata e/o una malattia, e/o imminente alla morte.
Raccomando vivamente di chiamare per tempo al capezzale dei malati gravi.